Incomprensione

Andros - L'uomo a pezzi (il rompicapo della solitudine)

Andros – L’uomo a pezzi (il rompicapo della solitudine)

Incomprensione

 

Non potrai mai indossare i miei panni,
neanche campassi per mille anni.
Ciò che non vivi non è che un racconto,
se non lo provi non puoi farci conto.
Non è esperienza, è letteratura,
ti dà conoscenza,
ma troppo pura.
Se non ti mastica le carni ogni giorno
è solo scolastica, è solo contorno.
Ed è per questo che l’incomprensione
è l’unica forma di comunicazione.

Andros

 

Borborigmi DiVersi”, prima edizione cartacea 2006.
Ultima edizione 2014, solo in formato ebook, riveduta e ampliata.

borborigmi cover

Borborigmi DiVersi - Ebook disponibile presso: IBS - Mondadori - Hoepli - Unilibro
- Webster - Amazon - Deastore - Bookrepublic - Rizzoli - Ebookizzati
- Google play store - Kobobooks - Ultimabooks - Mediaworld - Cubolibri - 9am
- Libramente - Libreriaebook - Biblonstore - Il fatto quotidiano - L'Unità

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Tagged , , , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to Incomprensione

  1. helios2012 says:

    Versi molto significativi….

    E’ vero, nessuno può entrare nei panni dell’altro riferito al proprio vissuto…..altrimenti rimane solo storia o racconto, che sia il protagonista a raccontarlo o chi in maniera un po’ maleducata vuole entrare nella vita di un altro e riportare un racconto secondo le proprie necessità interpretative….sempre sperando che non sfoci in qualcosa di peggio. 🙂

    E’ anche vero che, poeticamente parlando rimane l’incomprensione come unica forma di comunicazione, ma per il mio punto di vista, l’unica via di uscita è arrivare ad accettare con consapevolezza la propria solitudine, che di solito è più rassicurante dell’interpretazione distorta degli altri . 😉

    • Andros says:

      Oltre alla solitudine, pratico anche un sano chissenefrega, perché ho ben presente che tanto gli altri fraintendono e giudicano come e quando vogliono, è impossibile impedirlo. Sono responsabile di quello che sono e di quello che faccio, non delle interpretazioni che gli altri vogliono affibbiarmi. 🙂

  2. helios2012 says:

    Pensierino della notte ….vista l’ora 😉

    Bene vuol dire che la pensiamo allo stesso modo, tranne che il sano chissenefrega non riesco ancora a praticarlo nel senso che, detto in sincerità, allontano questa tipologia di persone perché portatori di energie negative che disturbano la mia sensibilità, tranquillità o consapevolezza di ciò che sono (non saprei come chiamarla)

    Si può essere simili, ma con tante sfaccettature diverse per fortuna….:)

Leave some words

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.